Corso: WEBp@tente – il metodo per insegnare ai ragazzi a navigare sicuri nel web

Dicembre25

Corso: WEBp@tente – il metodo per insegnare ai ragazzi a navigare sicuri nel web

WORKSHOP RESIDENZIALE

per Insegnanti, Educatori, Psicologi, Formatori, Animatori di Comunità, Genitori, Comunicatori, Dirigenti Scolastici

 

I bambini nati dopo il 2000 sono chiamati ‘nativi digitali’: cresciuti e socializzati attraverso il telefonino, il telecomando e i videogames, sempre più piccoli sono capaci di apprendere il funzionamento di un programma costituito da insiemi concatenati di ‘input e output’ e di gestirlo con padronanza. Eppure non è difficile cogliere l’ incapacità di quegli stessi bambini e ragazzi di intervenire sull’ ambiente con azioni che, partendo da elementi preesistenti, siano orientate ad assemblare tali elementi in un nuovo insieme originale e significativo. I bambini e i ragazzi di questa generazione hanno sempre meno tempo libero che, peraltro, trascorrono da soli, ognuno nella propria cameretta, senza molte possibilità di interazione con i pari, se non mediata da mezzi telematici e con scarse occasioni di movimento. Il genitore  non è del tutto consapevole di quel che accade e anche la scuola avverte il cambiamento in atto, coglie il disagio crescente di questi bambini che si manifesta con una progressiva riduzione della capacità di concentrarsi, di mantenersi orientati al compito, di stare con gli altri, a fronte di una crescente iperattività, una preoccupante fragilità emozionale ed un ragionamento non più basato sull’astrazione e su processi deduttivi e induttivi.

In conclusione, abbiamo una comprensione del cambiamento in atto, ma non sappiamo come affrontarlo e viviamo un sentimento di impotenza appresa di fronte a questo nuovo bambino.

 

WEBp@tente è il percorso educazionale messo a punto da un team di ricercatori di ISACPro per rispondere al bisogno degli adulti di ‘sapere cosa fare’ per permettere ai ragazzi una navigazione sicura. L’ idea è semplice: abilitare il ragazzo alla navigazione, ma solo dopo un percorso educativo che lo porti, insieme agli adulti di riferimento, alla conoscenza del funzionamento del web, all’ acquisizione delle competenze necessarie, alla consapevolezza delle opportunità offerte dalla rete, dei rischi che la navigazione comporta e dei comportamenti che ci permettono di evitarli.

 

FINALITA’: Questo workshop è stato pensato per far conoscereWEBp@tente e consegnare ‘la cassetta degli attrezzi’ a quanti vorrebbero realizzare un’ educazione all’ uso consapevole del web nella propria scuola o in classe, nel gruppo di formazione o semplicemente con i propri figli.

 

OBIETTIVI: Al termine del workshop i partecipanti saranno in grado di

  • pianificare, implementare e monitorare due percorsi differenti di WEBp@tente (10 -13 anni e 14-16 anni).
  • utilizzare gli strumenti (videoclip, slide,esercitazioni, accessi alla piattaforma e learning di ISACPro, schede e materiali didattici, etc.) necessari per realizzare il percorso
  • attuare le procedure previste da ISACPro per consegnare la CARD e iscrivere nel registro nazionale della  WEBp@tente i ragazzi che concludono il percorso e che superano la prova finale

 

CONTENUTI del workshop sono:

  • il nativo digitale e il genitore ‘immigrato’: problemi, esperienze e prospettive
  • dal graffito al satellite: i cambiamenti della comunicazione cambiano i contesti di vita
  • le mutate condizioni di vita del nativo digitale ne modificano lo sviluppo evolutivo: il bambino che abbiamo davanti è diverso da quello che ci aspettavamo di vedere
  • creare nuovi contesti per  l’ educazione dei nativi digitali:le nuove tecnologie: comprenderne il funzionamento, scoprirne le opportunità e valutarne i rischi
    • comunicazione: interpersonale e mediatica. È la stessa cosa?
    • emozionalità: dalla realtà al web. Cosa cambia?
    • socialità: prendere consapevolezza delle reti sociali reali per comprendere le reti virtuali
    • motricità: giocare a pallone e frequentare una scuola calcio non sono la stessa cosa!
    • creatività: chi inventerà gli aeroplani se avvitiamo l’ intelligenza dentro risposte predefinite?
    • apprendimento: se i processi di apprendimento del nativo digitale sono cambiati, come deve cambiare l’ insegnamento? TAP: didattica prosociale per l’ era digitale
    • studio: metodi di studio efficaci per una testa cresciuta nel web
  • una vita vissuta nel web:WEBp@tente: il percorso. Obiettivi, attività, strumenti, materiali, organizzazione e monitoraggio
    • come utilizzare le opportunità offerte dalle nuove tecnologie
    • come proteggersi dai rischi del web
    • come introdurre alternative al web: il contratto educativo della WEBp@tente restituisce all’ adulto il coraggio di educare
  • WEBp@tente: il registro nazionale e la CARD

 

METODO L’ intero workshop si articolerà in una serie di esercitazioni, lavori di gruppo in apprendimento cooperativo, simulazioni, proiezione di videoclip, elaborazione di unità di apprendimento

 

ARTICOLAZIONE

Sabato 19 gennaio: ore 9,00-13,00 e 14,00-19,00

Domenica 20 gennaio: ore 9,00-13,00 e 14,00-16,00

                        

FORMATORI invitati sono:

  • Daniela Alessandri (scienze della formazione, docente scuola primaria 1° CD di Marsciano, PG)
  • Maria Di Giorgio (consulente pedagogico, dirigente scolastico, Scuola Giuntini Pontassieve, FI)
  • Fiorella Monteduro (psicoterapeuta, ricercatore e presidente ISACPro, Avezzano, AQ)
  • Antonella Ritacco (psicoterapeuta, ricercatore ISACPro, Roma)
  • Donato Salfi (psicoterpeuta, ASL Taranto e professore di psicologia sociale – Università di Bari)
  • Massimiliano Salfi (Scienze psicologiche, coordinatore progetto WEBp@tente, ISACPro, Taranto)

 

Corso organizzao da IsacPro

 

Coordinamento: 3271820368    Presidenza: 3398673933   fax: 08631855080

web site:  www.prosocialita.it           e-mail: isacpro@prosocialita.it       PEC: ISACPRO@pec.it

 

Print Friendly, PDF & Email
  • Scritto da Aurelia
  • 1 Tags
  • 0 Commenti

CATEGORIE Eventi