CS2 SEC- DEMOCRAZIA ECONOMICA E BENE COMUNE AL CENTRO DELL’IMPRESA DI ECONOMIA CIVILE

giugno09

CS2 SEC- DEMOCRAZIA ECONOMICA E BENE COMUNE AL CENTRO DELL’IMPRESA DI ECONOMIA CIVILE

Print Friendly

Seminario aperto sui temi dell’organizzazione aziendale

 L’economista Zamagni: “Una società democratica per essere tale ha bisogno di un presupposto di democrazia economica, per questo l’impresa di Economia Civile è in primis un’associazione di persone che lavora per costruire il bene comune.”

 17-18 giugno 2016, Polo Lionello Bonfanti (Burchio, Figline e Incisa Valdarno FI)

 In allegato: Programma del seminario

«Se fino ad oggi dire azienda e dire profitto era la stessa cosa, con l’Economia civile il binomio cambia. Le imprese sono le persone stesse con il loro bagaglio di relazioni e socialità che fanno da motore dell’attività economica». Parola dell’economista Zamagni, uno dei promotori del prossimo seminario “Ri-conoscere il valore dell’impresa, tracce per un nuovo paradigma organizzativo”, indirizzato a consulenti, manager e quanti vogliano riflettere sulla ridefinizione dei modelli organizzativi imprenditoriali, partendo da principi che rimettano al centro la persona, il valore della reciprocità, la costruzione del bene comune, la felicità pubblica, il dono.

 Un modello rivoluzionario, quello che propone l’Economia Civile in cui «l’azienda non è più al servizio del solo profitto – continua Zamagni – ma è in primis un’associazione di persone dove ciascuno è portatore di risorse e competenze per costruire il bene comune.  Anche una società democratica per essere tale ha bisogno di un presupposto di democrazia economica».

 Al seminario economisti, imprenditori, consulenti ed esperti di organizzazione aziendale si confronteranno su ipotesi, modelli, pratiche economiche e aziendali per riconoscere alla persona il ruolo di motore del cambiamento economico, ma anche sociale e politico. Parteciperanno gli economisti Luigino Bruni (LUMSA), Vittorio Pelligra (Università di Cagliari), Renato Ruffini (LIUC), Stefano Zamagni (Università di Bologna).

 Il seminario è promosso dalla Scuola di Economia Civile (SEC) che ha sede al Polo imprenditoriale Lionello Bonfanti. La scuola propone corsi ed eventi per la formazione ai temi dell’Economia Civile; una formazione su scala nazionale che si distingue dai saperi tecnici ritenuti tipicamente rilevanti all’interno delle imprese e delle organizzazioni, per il taglio culturale, politico-sociale e umanista.

I docenti SEC hanno aderito al World Happiness Report 2015, varato dall’Assemblea dell’ONU. Il documento redatto da un team di studiosi indipendenti, punta a determinare il grado di felicità in oltre 150 paesi nel mondo. Tra i parametri economici di misurazione risultano anche l’Economia Civile e il benessere individuale.

 Ufficio Stampa: Stefania Tanesini M. 3385658244 – E sif@loppiano.it

 www.scuoladieconomiacivile.it


Documento PDFProgramma dell’Italia dell’Economia Civile 17 e 18 giugno 2016

  • Scritto da Redazione
  • 1 Tags
  • 0 Commenti