Germania – Ottmaring, 24-26/06/2011

Giugno27

Germania – Ottmaring, 24-26/06/2011

24-26 giugno 2011Ottmaring, Centro di Incontri Ottmaring
Eichenstr. 31,
86316 Friedberg, Germania

Squali della finanza, contratti di lavoro capestro, manager che non guardano in faccia nessuno – la globalizzazione ha creato un’economia spietata. La ricerca del successo e del guadagno a tutti i costi presente oggi in una misura mai vista prima d’ora, danneggia le  imprese, gli investitori privati e i lavoratori, ma soprattutto i più poveri nel mondo. Ma nell’esperienza di tanti imprenditori amici del movimento dei Focolari, la globalizzazione può essere invece un’occasione di solidarietà in una misura mai vista prima d’ora.

vedi programma

 L’ approccio è quello dell’ “Economia di Comunione (EdC)”, nata 20 anni fa in Brasile, che intende mettere il bene comune accanto al profitto: per EdC è un successo investire in solidarietà e così si cambia paradigma passando dalla barbarie imperante della “cultura del prendere” alla libertà della “cultura del dare” che tanto va a influire sull’atteggiamento nei confronti dei dipendenti e sulla destinazione dell’utile dell’impresa, una parte del quale va destinato ad aiutare gli indigenti.

Tramite lo scambio di esperienze, dal 24 al 26 giugno 2011, sarà possibile approfondire il progetto Edc, in quello che è il primo congresso nazionale a ottmaring2svolgersi in Germania, in occasione dei 20 anni. Sono invitati a partecipare, presso il Centro di Incontri Ottmaring/Augsburg, tutti gli attori economici interessati (imprenditori, lavoratori, investitori, esperti e studenti di economia …). Nel suo discorso introduttivo, “Senza gratuità non c’è giustizia” – il Prof. Dr. Peter Schallenberg (Istituto di morale ed etica sociale di Paderborn) spiegherà quanto le esperienza profetica di EdC ha avuto risonanza nell’ enciclica “Caritas in Veritate” di Benedetto XVI.

A distanza di vent’anni lo sguardo di Chiara Lubich alle favelas di San Paolo ha prodotto un approccio economico globale… Dal 1991 Edc ha camminato grazie all’impegno di tantissime persone e oggi quasi 800 aziende aderiscono al progetto. Sono stati realizzati otto poli produttivi accanto alle cittadelle del movimento dei Focolari, centinaia di progetti e oltre 300 tesi di Laurea. Certo molte realtà sono ancora nella loro fase iniziale: un approccio economico-aziendale come questo ha bisogno di tempo, riflessioni, precisazioni e soprattutto richiede  un allenamento continuo nell’ agire sempre più in “comunione”. A tutti quindi l’invito ad unirsi agli imprenditori Edc della Germania per fare un passo in questa direzione.

Print Friendly, PDF & Email
  • Scritto da Aurelia
  • 1 Tags
  • 0 Commenti

CATEGORIE Notizie