Inaugurazione di Risana

ottobre24

Inaugurazione di Risana

Print Friendly
La cooperativa RISANA, fondata da 9 soci nel febbraio 2008, in attesa di stabilirsi nei locali del Polo, ha iniziato ad operare il 1 luglio 2008 in una sede provvisoria.
Un po’ di storia: dal 1998 uno studio dentistico situato ad Incisa Valdarno ha portato professionisti legati alla Cittadella di Loppiano a più diretto contatto con la realtà locale. Nel tempo si è andata consolidando una rete tra specialisti delle più diverse discipline mediche che è sfociata nel progetto del poliambulatorio.
*
La struttura sanitaria privata occupa 420 mq situati nel primo piano, di fronte al Philocafè: come poliambulatorio RISANA offre cure odontoiatriche mentre RISANA studi medici  accoglie in ambienti attigui liberi professionisti delle più diverse discipline.
*
In particolare da luglio ’09 sono operativi medici specialisti in cardiologia, neurologia e neurofisiologia, ginecologia, senologia, medicina interna, psicologia dell’adulto, per quanto riguarda le medicine complementari sono già attivi anche specialisti in osteopatia, agopuntura ed omeopatia.
*
Sono presenti due fisioterapisti con varie specializzazioni: rieducazione posturale globale secondo Mézières,     Medicina Manuale, Terapia craniosacrale, Osteopatia viscerale.
E’ prossima inoltre l’apertura di un punto CUP per la prenotazione di esami medici convenzionati.
*
Finalmente nel pomeriggio del 24 ottobre si inaugura la sede del Poliambulatorio nel Polo. L’evento sarà occasione per un dialogo a più voci sulla convinzione dei professionisti di RISANA che entrare in relazione con l’altro, sia esso collega, operatore sanitario, paziente o familiare è fondamentale per vivere la professione in modo rispondente alle attese di oggi.
I soci ritengono fondamentale recuperare una visione della medicina basata sul rispetto e sul valore della dignità della vita umana e coniugarla con il progresso tecnologico e scientifico per una professionalità che punti all’eccellenza e riporti la persona al centro dell’interesse dell’arte medica.
Il Polo è sembrato il luogo privilegiato per diffondere queste idee, quasi una “vetrina” che moltiplica l’effetto dei singoli sforzi di numerosi operatori sanitari che cercano di vivere la loro professione alla luce della fraternità.
  • Scritto da Aurelia
  • 1 Tags
  • 0 Commenti

CATEGORIE Eventi