L’erba brusca del Burchio. Mercatino dei produttori, dell’artigianato e del sociale

dicembre05

L’erba brusca del Burchio. Mercatino dei produttori, dell’artigianato e del sociale

Print Friendly

Mancano pochissimi giorni all’inizio de L’erba brusca del Burchio, mercatino dei produttori, dell’artigianato e del sociale che si svolgerà al Polo Lionello Bonfanti nei fine-settimana dall’8 al 23 dicembre 2018 a partire dalla ricchezza di esperienze ed eccellenze locali che promuovono l’eco-sostenibilità, la cultura, l’impegno sociale. Valorizzare il territorio, infatti, significa metterlo a valore, assumerlo come identità, fattore di appartenenza e comunicazione, di comunione e riconoscimento.

Promosso da SALVE! HEALTH TO SHARE onlus e Terre di Loppiano, con il patrocinio del Comune di Figline e Incisa Valdarno, L’erba brusca del Burchio è un progetto che vuole restituire spazi di vita e di condivisione al territorio attraverso momenti che stimolino la socialità. Quella dei mercatini è una tradizione ampiamente diffusa in Italia, e non solo, che rappresenta un modo efficace per riscoprire tradizioni e tipicità locali connesse alla storia e alla identità dei territori, ma anche per promuovere iniziative culturali ed esperienze di impegno sociale e responsabilità civile che rappresentano una risorsa per il territorio.

L’iniziativa raccoglie il contributo di artigiani, produttori, agricoltori, artisti, professionisti, associazioni. Gli orari di apertura del mercatino sono: il sabato dalle 14:30 alle 21:30 e la domenica dalle 10:00 alle 19:00. Il sabato sera dalle 19:00 buffet bistrot rustico con musica dal vivo presso Terre di Loppiano (al Polo Lionello Bonfanti). Ogni fine settimana, inoltre, il mercatino ospiterà un interessante programma culturale. Economia ed ecologia saranno al centro del fine settimana d’apertura (8-9 dicembre). Sabato pomeriggio infatti Beatrice Cerrino introdurrà la riflessione sul rapporto fra economia ed ecologia a cui seguirà la presentazione del libro Cronache dalla campagna di Pietro Isolan, mentre domenica 9 il prof. Giuseppe Argiolas presenterà una conferenza dal titolo Il valore dei valori. Rispetto dell’ambiente e rischio sismico a cura di Alessandro Lama concluderà il pomeriggio. Il fine settimana del 15-16 dicembre sarà invece dedicato alla Cittadinanza attiva e, in particolare sabato 15, al contrasto all’azzardo con una tavola rotonda con esperti. Domenica 16, L’agenda globale per lo sviluppo sostenibile sarà l’interessante proposta di Alessandro Agostini mentre Jessica Baldi tornerà sul tema dell’azzardo con il focus Anziani e azzardo: la situazione nel Valdarno. Spazio alla Biodiversità per l’ultimo week-end con Lorenzo Pinzani che sabato 22 ci farà scoprire la Ricchezza della biodiversità, insieme alla presentazione del progetto Futuro vegetale. Domenica 23 sarà invece dedicata alla presentazione di due libri: il Balconorto di Tommaso Turchi e la Rivoluzione integrale di Giannozzo Pucci.

Programma speciale anche per bambini e ragazzi. Oltre ad un permanente parco giochi medievale by Rural Academy, sabato 8 dicembre è previsto un Laboratorio Artigianale in preparazione al Natale, domenica 16 il Laboratorio artistico Colorando il Natale a cura di Letizia Berriel e domenica 23 il Laboratorio sulla biodiversità con le BOMBE DI SEMI (Seed Vicious).

L’erba brusca del Burchio ci aspetta: occasione preziosa, per il territorio del Valdarno e per il tessuto economico produttivo locale, di conoscenza e scambio di esperienze all’insegna della tradizione, creatività e innovazione e per il rilancio della partecipazione cittadina alla vita sociale e culturale del territorio. Non resta dunque che esserci!

 

  • Scritto da Redazione
  • 1 Tags
  • 0 Commenti