LoppianoLab 2012 – ASCA

Settembre22

LoppianoLab 2012 – ASCA

pubblicato su www.asca.it

(ASCA) – Incisa Valdarno (Fi), 22 set – A 21 anni dal lancio del progetto, l’Economia di Comunione deve ”decollare” definitivamente e per far questo punta sui giovani.

E’ il messaggio che emerge dalla Convention italiana dell’EdC, in corso a Incisa Valdarno (Fi), nell’ambito di LoppianoLab.

Ad aprire i lavori della Convention e’ stato Luigino Bruni, docente di economia politica all’Universita’ Milano Bicocca e coordinatore del progetto Edc.

Il progetto dell’Economia di Comunione fu lanciato da Chiara Lubich il 29 maggio 1991: la fondatrice dei Focolari fu impressionata, atterrando a San Paolo del Brasile, dalla visione delle baraccopoli che circondavano i grattacieli del centro.

”A 21 anni dalla nascita – ha sottolineato Bruni – la priorita’ resta quella dei poveri e della diseguaglianza, la ragione principale per cui l’EdC e’ nata. Sono passati 21 anni – ha concluso Bruni -, la EdC e’ gia’ decollata, ma bisogna che si ‘alzi’ definitivamente. Noi siamo come quegli aerei grandi e pesanti che alla partenza sembra che ci mettano un po’ a decollare. Noi siamo un aereo grande, conplesso, ma che deve continuare il decollo in modo molto forte”.

Per dare una spinta all’Economia di Comunione 2.0, ha detto Bruni, il movimento punta sui giovani, con 20 summer school fatte in giro per il mondo. ”E paradossalmente – fa notare – la crisi puo’ dare un impulso forte perche’ viviamo in una fase di scarsita’ di capitali finanziari ma di grande disponibilita’ di giovani. Abbiamo anche molta fiducia nel ruolo che puo’ svolgere l’associazione degli imprenditori EdC che sara’ lanciata domani proprio a LoppianoLab”.

Print Friendly, PDF & Email
  • Scritto da Aurelia
  • 1 Tags
  • 0 Commenti

CATEGORIE Rassegna stampa