Quando l’economia diventa vocazione. Una giornata di studi in onore dell’economista Stefano Zamagni.

Aprile26

Quando l’economia diventa vocazione. Una giornata di studi in onore dell’economista Stefano Zamagni.

Il 70° compleanno del professor Stefano Zamagni, economista e teorico dell’economia civile, è stata occasione per riflettere, attraverso una giornata di studio, sul tema dell’economia come vocazione.

Questo l’evento, organizzato dalla Cooperazione Trentina il 13 marzo scorso, presso la sala don Guetti di Cassa Centrale Banca a Trento, in onore di uno studioso che, in effetti, ha nella sua vita concretizzato questo impegno, attraverso la sua instancabile attività di ricerca volta allo studio della cooperazione e, più in generale, dell’economia civile, con l’istituzione del primo Master italiano dedicato all’Economia delle imprese cooperative e delle organizzazioni non profit presso l’Università di Bologna, giunto oggi alla sedicesima edizione, attraverso la pubblicazione, in Italia e all’estero, di 50 libri e oltre 100 saggi, numerosi articoli e voci enciclopediche.

La giornata di studi ha visto la partecipazione attiva di docenti (economisti, filosofi, storici) provenienti dalle principali Università italiane, quali Pier Luigi Porta (Università di Milano Bicocca), Francesco Viola (Università di Palermo), Benedetto Gui (Università di Padova), Luigino Bruni (Università Sophia e LUMSA di Roma), Leonardo Becchetti (Università di Roma); Alessandra Smerilli (Università Cattolica), Vittorio Pelligra (Università di Cagliari), Pier Luigi Sacco (Università di Milano – IULM), Marco Mazzoli (Università di Genova).

Come ha rilevato Luigino Bruni, “Zamagni ha insegnato che la cooperazione non è l’eccezione nella storia della società italiana, ma la regola” e ciò mina le convinzioni di chi separa dicotomicamente mercato e dono.

Non è mancata la partecipazione di numerosi presidenti e direttori delle cooperative trentine, nonché di altri membri di organizzazioni di Economia Civile, come imprenditori aderenti alla proposta di Economia di Comunione e rappresentanti del Polo Lionello Bonfanti di Loppiano.

Numerosi messaggi di augurio e apprezzamento sono giunti al Professor Zamagni dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, da Maria Voce, Presidente dei Focolarini, dal Premio Nobel e amico Amartya Sen, e da numerose personalità ecclesiastiche, grate per il suo impegno di laico allo sviluppo del pensiero sociale della Chiesa.

In questo senso il professor Zamagni ha sottolineato che la strada per uscire dalla crisi passa attraverso la capacità di “cambiare lo sguardo sulla realtà”, lavorando,  insieme a chi ha cuore il bene comune, per un cambiamento culturale.

Proprio a questo scopo – ha annunciato il professore – si sta costituendo anche una Scuola di Economia Civile (SEC) che avrà inizio il prossimo 19 maggio 2013 con sede presso il Polo Lionello Bonfanti di Loppiano.

 

Per maggiori informazioni:

http://www.cooperazionetrentina.it/Ufficio-Stampa/Notizie/Zamagni-l-economia-come-vocazione

http://www.cooperazionetrentina.it/Ufficio-Stampa/Notizie/Il-Trentino-cooperativo-diventa-modello-di-riferimento-per-l-economia-civile

Print Friendly, PDF & Email
  • Scritto da Aurelia
  • 1 Tags
  • 0 Commenti

CATEGORIE Notizie