Secondo appuntamento di “Le giornate della reciprocità e del dono del Centro Studi”

luglio20

Secondo appuntamento di “Le giornate della reciprocità e del dono del Centro Studi”

Print Friendly

La giornata formativa del 2 luglio è stata un’altra tappa fondamentale del percorso culturale che il Centro studi ha avviato costruendo alcuni appuntamenti chiamati “Le giornate della reciprocità e del dono del Centro Studi”.

Il primo incontro si è svolto il 27 aprile e ha aperto l’approfondimento che la Confederazione delle Misericordie ha deciso di fare sul delicato ma fondamentale rapporto fra  gratuità (la gratuità in senso pieno e profondo) e il concetto del lavoro all’interno delle organizzazioni a movente ideale come è la Misericordia. La Professoressa Smerilli proprio durante quell’incontro  diceva che “la vera sfida oggi delle nostre organizzazioni è saper crescere tenendo fermi gli ideali originari” e che sono “proprio gli ideali che devono illuminare anche il modo in cui si cresce”.

Questa seconda tappa è partita proprio da queste considerazioni approfittando di un momento particolarmente “speciale”, che ha visto l’uscita pochi tempo fa della nuova legge di riordino del Terzo settore.

Alcune tematiche avviate in questa importantissima novità della norma (per altro di dimensioni ancora da decifrare visto i decreti che seguiranno e che andranno a completare punti fondamentali del riordino) sono state il canovaccio su cui un superlativo intervento del  Prof. Stefano Zamagni ha dato molteplici suggestioni e spunti di riflessione.

Il Prof. Zamagni che è anche membro del Comitato scientifico del  Centro Studi ha fatto comprendere come il volontariato oggi (proprio frutto dell’incrocio fra riforma e concetti basilari come dono, gratuità e reciprocità) abbia  3 grandi “compiti”:

  1. diffondere la reciprocità;
  2. agevolare la valorizzazione dei beni comuni;
  3. diffondere il principio di democraticità.

Un orizzonte straordinariamente stimolante che chiama tutto il movimento delle Misericordie a un grande passo di responsabilità. Sul quale non si tirerà indietro.

2016-07-01.02-Sc.Economia.Comunità.Diocesi.Grosseto

  • Scritto da Redazione
  • 1 Tags
  • 0 Commenti