www.cittanuova.it – 01 Settembre – LoppianoLab 2015: imprese, beni comuni, persone

Settembre01

www.cittanuova.it – 01 Settembre – LoppianoLab 2015: imprese, beni comuni, persone

Tratto da www.cittanuova.it

Verso una rete europea di Economia di Comunione, il MECC, la prima società italiana specializzata in micro credito per aziende di Economia civile e di Comunione; la workshop school per giovani. Questo e tanto altro al centro del programma economico di LoppianoLab 2015.

LoppianoLab 2013 Polo Lionello Bonfanti

Verso una rete europea di Economia di Comunione(EdC) che supporti e colleghi i poli imprenditoriali di Portogallo, Belgio, Francia, Spagna, Croazia e Italia in cui operano aziende che aderiscono al progetto; la prima società italiana specializzata nel micro credito (MECC)per imprese di Economia Civile e di Comunione (EdC); una Workshop School per i giovani sul mondo del lavoro e dell’impresa in collaborazione con imprenditori ed economisti; lo “stato dell’arte” dell’Economia di Comunione mondiale, dopo il recente Congresso internazionale di EdCdi Nairobi (Kenya).

Sono questi i fronti e i percorsi sui quali il popolo dell’Economia di Comunione in Italia e tanti interessati si ritroveranno a dibattere, progettare e costruire il 25 e 26 settembre prossimo nell’ambito della sesta edizione di LoppianoLab, “Oltre la paura – cultura del dialogo, cittadinanza attiva, economia civile”.

Ancora una volta protagonista sarà la società civile italiana con le sue voci, il lavoro e i progetti  in sinergia con i mondi della politica, della cultura e dell’economia.

LOPPIANOLAB ECONOMIA: “GENERARE E RIGENERARE. Imprese, Beni comuni, Persone”.

Appuntamento centrale del programma economico di LoppianoLabsarà la Convention nazionale di Economia di Comunione: “GENERARE E RIGENERARE. Imprese, Beni comuni, Persone”.   promossa da E. di C.spaPolo Lionello Bonfanti, Commissioni EdC,  A.I.P.E.C., associazione Lionello Bonfanti

 

L’Economia di Comunione riparte dall’Africa– “A LoppianoLab 2015 vogliamo portare la creatività, le idee, l’intraprendenza e soprattutto la partecipazione di tanti alla ricostruzione del bene comune” – spiega l’economista Bruni, coordinatore internazionale del progetto EdC e membro del comitato scientifico della Convention. “Non a caso il primo panel sarà dedicato ad un evento che ha segnato il passo nella storia recente dell’EdC: il congresso internazionale del maggio scorso, svoltosi a Nairobi e che ha posto l’Africa come punto prospettico da cui guardare l’economia mondiale e l’EdC in particolare. Alla Convention faremo il punto e svilupperemo i progetti degli ‘incubatori d’impresaper la crescita di attività imprenditoriali in Africa e in Italia, sostenuti da imprenditori dei due continenti. Relazione e comunione, valori culturali centrali dei popoli africani, sono oggi caratteristiche imprescindibili per un’economia che aspiri a generare e rigenerare il tessuto umano e il benessere dei popoli non solo nell’Italia degli sbarchi o nell’Europa delle frontiere invase dai migranti, ma in tutto il mondo”.

#Generi-Amo #Idee, generiamo opportunità! – E’ il titolo della Workshop School dedicata ai giovani, che prenderà il via il 23 settembre e si concluderà il pomeriggio del 25. Imprenditori, economisti e professionisti ascolteranno ed elaboreranno le idee dei giovani sulle domande che fanno da filo conduttore della Workshop School: “Cerco un lavoro o voglio inventarlo?” “Ho un’idea imprenditoriale, come posso realizzarla e verificarla? “Cosa è l’Impresa per me?” “Sono capace di lavorare con gli altri?”, “Cosa vuol dire “comunione” in tempi di crisi?”.

MECC, Micro credito per l’Economia Civile e di Comunione: il nuovo soggetto economico sarà presentato alla Convention 2015. Punta a sostenere lo sviluppo di economia civile sui territori di riferimento delle reti etiche italiane a partire da quelle siciliane e toscane con sede presso il polo Bonfanti, creando ‘luoghi’ capaci di far crescere imprese che vogliano ispirarsi ai principi dell’Economia Civile e di Comunione. Alla sessione interverranno: Steni Di Piazza (Presidente MECC), Gaetano Giunta(Segretario generale della Fondazione Comunità di Messina, MECC), Eva Gullo (presidente E. di C. spa, MECC), Bernard Horenbeek (Presidente di SEFEA, Vice-Presidente di FEBEA, Direttore Generale diCREDAL), Luigino Bruni (comitato etico-scientifico MECC), Francesca Colombo (responsabile Area ricerca Etica SGR), Francesco Tortorella (responsabile settore progetti Azione per un Mondo Unito – AMU). Moderatore Giuseppe Frangi (direttore Vita)

Verso un’Europa di comunione, “una nazione non basta”–  La parola agli attori dell’EdC in Europa: ipoli imprenditoriali di Portogallo, Belgio, Croazia e le realizzazioni di Spagna, Francia. Condurrà il dibattito l’economista Vittorio Pelligra.

Pop Economix “Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va”-il 26 settembre alle 21.00, al Polo Lionello Bonfanti si terrà la serata artistica con Fabrizio Stasia per la regia di Alessandra Rossi Ghiglione. E’ il racconto della crisi globale che ci ha investito: come nasce? Come funzionano le bolle finanziarie? Come la crisi dagli Stati Uniti è arrivata in Europa? L’austerity ci fa bene? Chi sono i responsabili? E noi, siamo solo vittime innocenti?

Per partecipare basta iscriversi on line compilando la scheda di partecipazione. Clicca qui

Ufficio stampa LoppianoLab:

Elena Cardinali – mob: 347/4554043 – ufficiostampa@cittanuova.it

Stefania Tanesini- mob: 338/5658244 – sif@loppiano.it

Blog: http://www.loppianolab.blogspot.it

Facebook: www.facebook.com/loppianolabTwitter: @LoppianoLab

 

Promotori:

Polo Lionello Bonfantiwww.pololionellobonfanti.itGruppo Editoriale Città Nuovawww.cittanuova.it

Istituto Universitario Sophiawww.iu-sophia.orgCittadella di Loppianowww.loppiano.it

Print Friendly, PDF & Email
  • Scritto da Aurelia
  • 1 Tags
  • 0 Commenti