SEB – La tradizione francesca nella nascita dell’economia europea

L’altissima povertà di Francesco è stata qualcosa di unico nella storia. Un amore folle, assoluto, totalmente imprudente, l’anti-buonsenso. Un rifiuto radicale del denaro e della ricchezza che ha generato la più profonda comprensione della natura dell’economia.

[…] I francescani della prima e della seconda ora, desiderando il “nulla possedere”, rinunciando al prezzo, scoprirono il valore delle cose. Divennero esperti di stime economiche, di tassazione, di mercato, consiglieri dei politici per il debito pubblico, teorici della moneta. Pochi come loro scrissero di economia e persino di finanza.

[…] Nel Quattrocento, poi, il movimento francescano generò i Monti di Pietà, in uno degli episodi più interessanti straordinari della storia economica europea: istituzioni decisive per le città italiane, per i poveri, per le famiglie e per l’economia nel suo insieme.

Quale l’eredità di Francesco nell’Economia moderna? E se la sua economia fosse quella che ci attende nell’era dei beni comuni?

50,00 

evento in archivio

Per informazioni:
info@edicspa.com
tel: 055 833 9506

Torna ai corsi